Se bevi una coca rischi di andare in carcere. Ecco dove

Bere una CocaCola, andare in vacanza… cose che vi manderebbero in carcere in Corea del Nord. Queste e altre follie sono le restrizioni imposte in Corea del Nord da kim jong un, mostro della Corea.

Kim jong un

Tra le numerose violazioni dei diritti umani alcune sono proprio assurde. Eccone alcune:

  1. Indossare blue jeans – In Corea del Nord indossare i blue jeans è vietato. Il jeans infatti, è associato al malvagio potere statunitense. E’ consentivo invece indossare jeans di altri colori.
  2. Usare contraccettivi – Nessun metodo di contraccezione è consentito, neanche per i turisti. Questa decisione sembra dovuta al calo di natalità registrata sin dagli anni 90.
  3. Guardare film porno – I cittadini (per cosi dire) nordcoreani non possono guardare film porno e non si conoscono ancora le reali motivazioni.
  4. Andare in vacanza – Non scherziamo. Andare in vacanza per i nordcoreani è utopia. Certo, forse la maggior parte dei sudditi vorrebbe abbandonare un paese cosi immondo ma… non è consentito in nessun caso se non per le poche gite collettive organizzate dal regime.
  5. Bere una CocaCola – Ritenuto altro simbolo del demonio americano. Pare sia possibile recuperarla solo sul mercato nero.
  6. Guidare una macchina – In Corea ci sono circa un’auto ogni mille abitante. Il motivo ? E’ vietato possedere un’auto. Gli unici a possederla sono gli appartenenti al regime e i militari. Spopolano invece le biciclette.
  7.  Accesso ad internet – L’accesso ad internet è ristretto all’utilizzo della mail (controllate dal governo). Ebbene si, in Corea vivere senza internet è possibile.

 

You may also like...